Rassegna Stampa

»Rassegna Stampa»Raramente.net

Raramente.net

Autore: La carta, gli scrittori, il cibo: proposte di nuova editoria


Recensione fatta il: Saturday, 5 June 2004


"Ormai anche il mondo dell'editoria è in mano al denaro", " Non si stampa più per passione ma solo per interesse", "Le librerie vivono sui Best-sellers".... Quante volte abbiamo sentito o, in un momento di sconforto, abbiamo pronunciato frasi come questa?! L'idea che non ci sia più spazio per il nuovo nel mondo dei libri, soprattutto nel nostro paese, è confermata dai "Soliti noti" che ci investono appena mettiamo piede in una libreria o che ritroviamo puntualmente ai primi posti nelle classifiche di vendita. Mi riferisco ai vari Ken Follett, John Grisham..... Dacia Maraini e Bruno Vespa. Non me ne vogliano i lettori di questi signori... se hanno tanto successo ci sarà pur un motivo, ma il fatto che le case editrici puntino sempre più sul "già noto" piuttosto che investire nel nuovo è abbastanza evidente. Purtroppo questo è un problema generale, che non riguarda solo il mondo dell'editoria ma anche il settore musicale e quello cinematografico: perché rischiare con qualcosa di nuovo quando con il vecchio il guadagno è assicurato?! Per fortuna non tutti ragionano così, altrimenti ci saremmo persi anche parecchi grandi capolavori della letteratura....